Nautica
facebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquarefacebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquare

I fiumi in Serbia sotto il regime di navigazione internazionale o interstatale sono il Danubio, il Sava e il Tisa. I fiumi Velika Morava e Tamiš sono parzialmente navigabili, insieme ad alcuni laghi serbi. Oltre alle crociere organizzate, anche i singoli proprietari di imbarcazioni hanno il permesso di navigare liberamente sui fiumi e i laghi, e si possono noleggiare le navi e le barche a vela.

Danubio

Il Danubio è il fiume più popolare per le crociere fluviali durante le quali si naviga di giorno e si sbarca nei porti di Belgrado o Novi Sad di notte. I turisti delle grandi navi da crociera possono usufruire delle ulteriori attività organizzate (giro turistico in autobus, visita alle attrazioni culturali e storiche…).

Il Danubio è il fiume più lungo dell’Unione Europea e in Serbia scorre per un totale di 588 km, da Bezdan a Timok. La parte del Danubio che attraversa la Serbia può essere divisa in quattro sezioni principali:

•    La pianura di Vojvodina – in questa parte del corso il Danubio ha tutte le caratteristiche di un fiume di pianura, allargandosi e dividendosi a formare pozze e meandri che ospitano numerose specie tipiche di animali e vegetali. Le più importanti destinazioni in questa sezione sono: Apatin (al km 1401,1), Karadjordjevo (al km 1310), Bačka Palanka (al km 1298,6), Novi Sad (al km 1255), Sremski Karlovci (al km 1244) e Zemun (al km 1173).

•    Beograd – Djerdap – lungo il suo corso attraverso la Vojvodina, il Danubio riceve le acque dai fiumi Sava e Tisa diventando grande e potente, e da Belgrado cambia anche la natura orografica. Le destinazioni principali sono: Belgrado (al km 1170), Pančevo (al km 1154), Vinča (al km 1145,5), Grocka (al km 1132), Smederevo (al km 1116) e Veliko Gradište (al km 1059).

•    Gola di Djerdap – la più grande gola fluviale in Europa, estesa dal chilometro 931 al chilometro 1048 e divisa in due settori: Gola di Sopra, composta da Gola di Golubac e Gospodin Vir, e Gola di Sotto, composta da Gola di Kazan e Gola di Sip. Le principali destinazioni in questa parte del corso sono: Golubac (al km 1042), Lepenski Vir (al km 1004,2), Donji Milanovac (al km 991) e Tekija (al km 956,2).

•    Kladovo – la foce di Timok – uscendo dalla Gola di Djerdap, il Danubio continua il suo corso, circondato da tranquille colline, attraverso il Lago di Djerdap  lungo 80 km, dal km 943 al km 863,5, da Karataš a Prahovo. Le principali destinazioni sono: Kladovo al km 933, Brza Palanka al km 883,5 e Prahovo al km 861.

Sava

Il fiume Sava attraversa quattro paesi: la Slovenia, la Croazia, la Bosnia ed Herzegovina e la Serbia ed è una delle vie navigabili internazionali. Da Belgrado a Slavonski Brod (377 km) è navigabile per le grandi navi, invece fino a Sisko (583 km) per quelle più piccole.

Tisa

Il fiume Tisa nasce in Ucraina e attraversa l’Ungheria, la Romania, la Slovacchia e la Serbia. Per 532 km è navigabile, e il suo corso in Serbia è lungo 168 km. Ha lo status di via navigabile internazionale e questo significa che le navi con bandiera serba o ungherese vi possono navigare liberamente.

 

facebooktwittergoogle_pluspinterestmailfacebooktwittergoogle_pluspinterestmail