La Fortezza di Niš
facebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquarefacebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquare

La Fortezza di Niš fu costruita sulle basi romane medievali dai Turchi sulla riva destra del fiume Nišava, in pieno centro della città, all’inizio del XVIII secolo. La base ha forma di poligono irregolare, con i lati di differente lunghezza. Ѐ costruita con pietra della vicina miniera di Hum, ma anche con materiali provenienti da costruzioni di epoche precedenti, come monumenti e sarcofagi.

Ha quattro grandi cancelli: il cancello di Stambol, il cancello di Belgrado, di Vidin e il cancello Grande da cui si usciva direttamente sul fiume. Tutti i cancelli sono ben conservati anche oggi. La fortezza è circondata da un grande fossato che, in caso di bisogno, veniva riempito dall’acqua del fiume Nišava.

All’interno della fortezza c’erano un villaggio con alcuni negozi, un oratorio, una caserma ed altri edifici militari. Di tutto questo oggi è possibile ancora ammirare alcune polveriere, la moschea Bali Bega del XVI secolo ed una costruzione a volta. Accanto alla fortezza c’è anche un hammam, costruito nel XV secolo, una delle più antiche costruzioni dell’architettura profana del primo governo turco. Sulla fortezza sono visibili anche elementi dell’architettura araba.

Essendo stata, in origine, di carattere strategico, la fortezza rimase nelle mani dei Turchi fino al 1877 e solo allora venne conquistata dalla Serbia.

La Fortezza di Niš è un monumento culturale di enorme importanza in cui oggi hanno luogo numerosi avvenimenti culturali ed artistici.

facebooktwittergoogle_pluspinterestmailfacebooktwittergoogle_pluspinterestmail