La Fortezza di Smederevo

La Fortezza di Smederevo si trova su di un vasto altopiano, allo sbocco del fiume Jezava nel Danubio. Fu costruita con l’intento di farla diventare la capitale dello stato e il palazzo fortificato del despota Djurdje Branković per sostituire Belgrado che, dopo la morte del despota Stefan nel 1427, venne riconsegnata ai Magiari. Fu costruita con grandi sforzi ed è l’ultima delle grandi realizzazioni dell’architettura militare serba.

I Turchi conquistarono la città nel 1439 ma essa fu riconsegnata al despota Djurdje nel 1444, secondo il Patto di Segedin. Cadde definitivamente nelle mani dei Turchi nel 1459 e nello stesso anno cadde lo Stato medievale serbo. Durante il 1480 i Turchi fortificarono tutta la città aggiungendo agli angoli tre basse torri per i cannoni, di forma ottagonale, collegate con le mura esterne basse. La Città Grande e la Città Piccola avevano, davanti alle mura esterne, dei fossati riempiti d’acqua.

L’esercito turco lascia Smederevo nel 1867, consegnandola, insieme ad altre sei città serbe, a Knez Mihajlo.

La Fortezza di Smederevo oggi rappresenta un monumento culturale di estrema importanza, una destinazione turistica di fama ed uno spazio esclusivo per le manifestazioni musicali, tetrali ed altre attività culturali.

INFO

Smederevska tvrdjava
www.tvrdjavasmederevo.com