Gračanica

Eretta nel 1321 come fondazione del re Milutin, nella forma di croce greca con cinque cupole, con le facciate di mattoni e pietra in ordini alternati.

In Gračanica, per la prima volta nella pittura antica serba, è stato rappresentato l’albero genealogico della dinastia Nemanjić, con 16 ritratti, mentre all’ingresso della chiesa si trovano i ritratti del fondatore, il re Milutin e di sua moglie Simonida.

Nel monastero si trova un’importante collezione di icone, fra cui quella del Cristo Misericordioso del XIV secolo, unica per le sue grandi dimensioni (269 x 139 cm).

Il monastero Gračanica è iscritto nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell’UNSECO, tra i “Monumenti Medievali in Kosovo (Serbia)”. Dal 2006 fa parte anche della Lista del Patrimonio Mondiale in Pericolo a causa delle condizioni instabili nell’AP Kosovo e Metohija , attualmente sotto l’amministrazione dell’UMNIK. La visita al monastero è possibile solamente con l’accompagnamento delle forze dell’ordine del KFOR.

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
facebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquare