Rudnik
facebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquarefacebooktwittergoogle_plusyoutubeinstagramfoursquare

Il monte Rudnik, che domina la parte centrale della Serbia e della Šumadija, si trova 100 chilometri a sud di Belgrado. Accanto alla vetta più alta, Cvijićev  vrh (1132 metri), spiccano anche Srednji i Mali Šturac, Molitve, Paljevine e Marijanac, tutte a più di 1000 metri di altitudine e facilmente raggiungibili grazie alla buona condizione delle strade. Rudnik deve il suo nome alle ottime condizioni climatiche di cui la località gode .

La cittadina di Rudnik fu il centro delle attività minerarie molto tempo prima dell’arrivo degli Slavi nei Balcani nel VI secolo. In base ai reperti archeologici pervenutici si è concordato che questa zona era popolata da Illiri e Celti prima ancora che dai Romani,che lo resero uno dei principali  centri di coniatura delle monete. Durante il Medioevo questa terra fu teatro di scontri tra i governatori serbi e i feudali, che combattevano per avere il dominio su Rudnik, e qui fu coniato il dinaro del re Dragutin, il primo dinaro serbo con la scritta in cirillico. Nel XIV secolo gli abitanti di Dubrovnik e i Sassoni che avevano qui le proprie colonie, contribuirono a far acquistare a Rudnik una grande importanza in seguito alla caduta di Novo Brdo, nel 1441. Con la sua ricchezza di minerali (argento, piombo, rame), Rudnik non era solamente la fonte di reddito dei governatori serbi, ma un importante centro di artigianato e commercio avanzato, da cui si diffondeva l’influenza culturale su tutta la Serbia.

Il rifugio alpino, la casa forestale e l’albergo „Neda“ sono i principali luoghi di accoglienza a Rudnik. Tra le attività sportive interessante è la possibilità di praticare l’alpinismo: gli itinerari più avvincenti sono la conquista della vetta più alta in Šumadija, il Cvijićev vrh, o la ripida altura vulcanica, Ostrvica, che termina con le mura della città di Jerina. Ostrvica o Ostrovica è un piccolo borgo medievale parrocchiale, posizionato su un’altura rocciosa che si erge solitaria a un’altitudine di 800 metri dominando l’ambiente circostante. Il terreno ripido e inaccessibile faceva da protezione naturale su tutti i lati.

I vantaggi di Rudnik sono anche la vicinanza dei luoghi storici, Oplenac e Takovo, dei monasteri di Vraćevšnica, Voljavča, Nikolje e quelli di Ovčar – Kablar, un clima piacevole, l’aria pulita e l’abbondanza di percorsi su cui passeggiare. Inoltre, vi è la possibilità di praticare la caccia agli animali di grossa e piccola taglia.

 

facebooktwittergoogle_pluspinterestmailfacebooktwittergoogle_pluspinterestmail