Kragujevac

Kragujevac è il centro economico, culturale  educativo, sanitario e politico della Šumadija, del Pomoravlje e di tutte le regioni circostanti. È la quarta città serba, con oltre 180.000 abitanti. Si trova nel cuore della Šumadija e della Serbia, e si estende su una superficie di 835 km², con 57 villaggi e 78 comunità locali. Sorge sulle rive del fiume Lepenica, nella valle di Kragujevac, circondati dai monti di Šumadija: Rudnik, Crni Vrh e i Monti Gledić.

Si trova ad un’altitudine media di 180 m e gode di un clima continentale. La zona di Šumadija deve il suo nome ai boschi (šuma = bosco) di cui era ricchissima nel passato e che oggi coprono un quarto di tutto il territorio, la morfologia dell’area è caratterizzata da dolci colline che si estendono sino a ridosso delle montagne.

Quando Miloš Obrenović nel 1818 riformò lo stato serbo liberandolo dai Turchi, proclamò Kragujevac capitale. Già nel 1822 Kragujevac aveva 283 case e 2.000 abitanti. Con la fondazione della Topolivnica (la fonderia di cannoni), che diventò successivamente l’Istituto Tecnico – Militare, precursore della Crvena Zastava (Bandiera Rossa). La città assunse un ruolo primario nello Stato Serbo tanto da essere chiamata “la prima in Serbia”. Kragujevac fu infatti la prima capitale serba nel 1818, qui fu istituito il primo tribunale – Serbska Kancelarija (l’Ufficio serbo) nel 1820, furono fondati il primo liceo (1833), il primo teatro – “Knjaževsko-Serbski teatar”(1835), la prima università – “Licej” (1838). Kragujevac fu anche luogo di costruzione dei primi cannoni (1853) e sede della prima centrale elettrica (1884). A Kragujevac si trovano istituzioni di importanza regionale e nazionale, che qui hanno avuto modo di svilupparsi quali primi enti nel loro genere in Serbia: il Teatro “Joakim Vujić” (1835), la Biblioteca Nazionale “Vuk Karadžić” (1866), la Società culturale – artistica “Abrašević “ (1904). Il Museo Nazionale di Kragujevac ha un dipartimento di archeologia (con oltre 100.000 oggetti), di arti pittoriche (con circa 1.000 opere d’arte), di etnografia e storia di Kragujevac e Šumadija. Il Museo “Stara Livnica” (vecchia fonderia) rappresenta un secolo e mezzo di sviluppo industriale di Kragujevac e Serbia. Tra i numerosi monumenti culturali e storici di Kragujevac, spiccano: Stara Crkva (la vecchia chiesa) del 1818, la Fondazione di Knez Miloš Obrenović, il Palazzo parlamentare della Kneževina (principato) della Serbia, il complesso del Palazzo reale del Knez Miloš, il Palazzo di giustizia, “Amidžin konak”, il Primo Liceo, il Parco memoriale “Kragujevački oktobar” ed altri.

Kragujevac è la sede di numerose manifestazioni culturali, come OKTOH, la Fiera Internazionale della satira antimilitarista, il Festival Internazionale dei Cori da Camera, la Mostra Folcloristica, il Festival del Jazz, l’Incontro dei Teatri della Serbia “Joakim Fest” e numerose altre iniziative.

L’ “Acquario di Kragujevac”, il primo acquario d’acqua dolce in Serbia – che ha sede presso l’Università di Scienze- è l’esempio di una delle attrazioni più innovative del Paese. Su oltre 200 m² sono esposti più di 250 acquari in cui si può vedere il mondo vivo delle acque balcaniche e delle aree tropicali e subtropicali.